CANTINA VITIVINICOLA
PROGETTO

Fabrizia Berlingieri
collaboratori:
Mario Covello,
Federica Greco

COMMITTENTE
LOCALIZZAZIONE

San Basile, Cosenza

TIPOLOGIA DELL'INCARICO

Progettazione preliminare e definitiva

DATI DIMENSIONALI
IMPORTO OPERE

Il progetto per una nuova cantina vitivinicola si inserisce all’interno di una più ampia ipotesi di riqualificazione ambientale che riguarda le proprietà agricole in capo alla committenza dello stesso progetto. La proposta, avendo come finalità quella di stabilire una visione integrata del sito, innesta il nuovo intervento all’interno di un masterplan che riguarda il recupero dell’antico baglio produttivo e alcuni piccoli edifici rurali che insistono nell’area. La proposta riguarda anche la messa a sistema del paesaggio circostante dedicato alla coltivazione della vite e dell’ulivo, all’accessibilità carrabile con aree di parcheggio e ai percorsi esterni pedonali.
La cantina vitivinicola è progettata per la parte produttiva in seminterrato, sfruttando le condizioni orografiche del luogo, e per la parte di ricezione del pubblico fuori terra, per un solo piano. I criteri che hanno guidato le scelte progettuali considerano innanzitutto la complessità delle funzioni e del ruolo che le cantine oggi rivestono sia in termini di rispetto delle normative, sia rispetto alla funzione di rispetto ambientale e paesaggistico che rappresentano.
Infatti, l’attenzione alle normative igienico-sanitarie, alla flessibilità della struttura e alla sua adattabilità in caso di future espansioni dell’azienda, il carico tecnologico che si assume nella collocazione e definizione dei macchinari del ciclo produttivo, sono tutti aspetti imprescindibili che dettagliano e aggettivano il progetto in modo complementare e paritario. Inoltre:
Accanto alle condizioni normative che il progetto deve affrontare, vi è però soprattutto il ruolo della cantina come luogo del paesaggio, portatore dei caratteri e delle qualità contestuali in cui insiste.