MAST_Mangone Area per lo Sport e il Teatro
PROGETTO

Fabrizia BERLINGIERI (capogruppo), Mario COVELLO, Federica GRECO, Elisa VANZILLOTTA

COMMITTENTE

Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo
Consiglio Nazionale degli Architetti

LOCALIZZAZIONE

Mangone, Cosenza

TIPOLOGIA DELL'INCARICO

Concorso di progettazione
quarto classificato

DATI DIMENSIONALI
IMPORTO OPERE

511.935,90 euro

Il progetto per l’area sportiva di Mangone si prefigge una visione di profonda rigenerazione iconica dell’area. A partire dalle preesistenze dei campi sportivi e del fabbricato che ivi insiste, ne rimodella con forza l’immagine complessiva con l’obiettivo di creare al contempo un luogo sicuro ed inclusivo per le attività sportive e una piazza pubblica per gli eventi.
La scala del paesaggio infrastrutturale – con il traliccio Landmark e la barriera di protezione acustica – e la scala della città con la copertura ingresso e le aree di eventi cinematografici, sono considerate i due ambiti con i quali il progetto confina e dialoga.
L’idea principale è quella di affermare una presenza, attualmente negata e invisibile, di un importante servizio sociale, economico e ambientale per il territorio e il contesto urbano.Il nastro, che diventa anche un’icona nel verde e limite (barriera sonora)  verso l’esterno, costruisce un recinto, seppure poroso e articolato, permettendo di svolgere appieno e in maniera sicura il ruolo di centro sportivo polivalente, completamente accessibile per le diverse fasce di età e per i disabili. All’interno di questo sistema sono state recuperate tutte le strutture esistenti, soggette a minime azioni di restlyling delle facciate nel caso del fabbricato, e delle superfici pavimentate per i campi sportivi esistenti.